product icon

Gestione amministratore LastPass dei Domini equivalenti globali

    Gli amministratori di LastPass Business possono aggiungere Domini equivalenti globali ai loro account per consentire agli utenti di utilizzare un solo accesso a vari domini correlati.

    Se non sei un LastPass Business amministratore e desideri gestire queste impostazioni come utente dalla tua cassaforte, vedi Gestisci domini equivalenti.

    Aggiungi domini equivalenti globali

    Tieni a mente:
    • È possibile inserire domini e sottodomini (ad esempio sample.com e services.sample.com, rispettivamente)
    • Tutti i sottodomini e i percorsi vengono considerati automaticamente equivalenti per impostazione predefinita (ad es. services.sample.com dove "services" è il sottodominio)
    • Quando inserisci sottodomini, è necessaria una sintassi specifica. Devi inserire " = " direttamente prima del sottodominio, quindi inserisci uno spazio dopo il dominio, quindi inserisci una virgola, quindi inserisci un altro spazio (ad es =services.sample.com , login.lastpass.com)
    • I domini di primo livello (TLD) non vengono accettati e sono considerati non validi (p.es. *.com)

    Ad esempio, se disponi delle stesse credenziali di accesso per il sito 1: http: //subdomain.example.com/percorso e sito 2: http: //sample.com, poi aggiungi i domini equivalenti come: example.com, sample.com con la comprensione che il sito 1 " sottodominio " e " percorso " sono già inclusi per impostazione predefinita.

    Esempio:

    Google e YouTube sono di proprietà di una stessa azienda, pertanto un singolo elemento delle credenziali di accesso di un utente può funzionare per entrambi i siti web. Anziché avere voci duplicate delle stesse credenziali di accesso per entrambi, puoi aggiungere sia domini Google che YouTube, in modo che LastPass considererà entrambi i domini equivalenti.

    Per una sottodomini equivalenti (ovvero con le stesse credenziali di accesso per il sito 1: https: //subdomain.example.com e sito 2: https: //sample.com), se desideri avere una maggiore granularità sulle opzioni di compilazione visualizzate su URL specifici, aggiungi il sottodominio equivalente come: =subdomain.example.com , sample.com nella tua voce.